Rimedi anti zanzare fai da te

Rimedi anti zanzare fai da te

Con i primi caldi, il pensiero è sempre lo stesso: tra poco saremo di nuovo invasi dalle zanzare. Per combattere questi insetti non bisogna per forza sporcarsi le mani con prodotti chimici e insetticidi, perchè esistono dei rimedi anti zanzare fai da te veramente efficaci!

Vi sono molte soluzioni completamente ecologiche che permettono di liberarsi di questi fastidiosi insetti senza nessun impatto sull’ambiente e sulla nostra pelle. Eccone alcuni:

Incominciamo con le trappole per zanzare. Si tratta di apparecchi capaci di attrarre le zanzare feconde in cerca di un pasto di sangue simulando la presenza di un grosso mammifero. L’inganno avviene producendo calore e anidride carbonica nella giusta quantità. Una volta attratte le malcapitate vengono aspirate da una ventola e intrappolate per sempre.

Le trappole più potenti arrivano a coprire superfici fino a 6000 mq, quelle più piccole, che non producono anidride carbonica, difendono qualche centinaio di mq. Anche se meno efficaci, l’ideale sarebbe scegliere apparecchi che non producono CO2, perchè non contribuiscono ad aumentare la quantità di anidride carbonica immessa nell’atmosfera. Le trappole più rinomate sono Mosquito MagnetMega-CatchMosquitaire e Zanzatrap.

0.5_Mosquitaire

Le ovitrappole

Un luogo gradito alle zanzare (soprattutto quelle tigre) sono i piccoli ristagni di acqua. Vi depongono le uova che durante i periodi più caldi maturano in pochi giorni. Perché allora non offrire adeguati luoghi di riproduzione che permettono la deposizione delle uova ma ne impediscono la maturazione?

Le ovitrappole sono l’ideale per interrompere il ciclo riproduttivo. Ne esitono di vario tipo in commercio, ma la più semplice è un bicchiere di plastica nero riempito per metà di acqua e lasciato nel terreno per non più di 5 giorni. In questo modo si attrae la femmina che depone le sue uova. Dopo 5 giorni si svuota l’acqua nel terreno (NON nei tombini, altrimenti vanifichiamo tutto) e le uova che vi sono state deposte o le larve che si sono formate al contatto con il suolo e senza acqua moriranno velocemente.

Rimedi anti zanzare fai da te : predatori naturali e piante antizanzare

Se si possiede un giardino con laghetto artificiale si può creare una ovitrappola naturale gigante mettendo a dimora nell’acqua delle Gambusie. Si tratta di pesciolini molto voraci che sono ghiotti di larve di zanzare. L’acqua sarà un luogo appetibile per la deposizione delle uova e i fidati pesciolini faranno piazza pulita.

Altri predatori naturali noti per il loro appetito per le zanzare sono i pipistrelli. Per quanto siano dei simpatici animaletti bisogna però dire che non sono così utili alla lotta contro le zanzare, perché la famigerata zanzara tigre è attiva di giorno, e i pipistrelli di notte quindi raramente si incontreranno. Nonostante questo puoi sempre adottare qualche pipistrello acquistando costruendo una bat-box.

Rimedi anti zanzare fai da te

Possiamo cercare di risolvere il problema in maniera green con le piante. La pianta antizanzare per antonomasia è la Catambra, che allontana le zanzare per un raggio d’azione pari al doppio della larghezza della chioma.

catambra-pianta-antizanzare

La Catambra è disponibile in molti formati: dalle più piccole alle più grandi., con foglie distribuite lungo tutto il fusto, particolarmente adatta per proteggere balconi e terrazzi.

Rimedi anti zanzare fai da te: i ristagni di acqua

Come uno slogan di tanti anni fa diceva: prevenire è meglio che curare” , la prevenzione dei ristagni è la base della lotta alle zanzare. Basta davvero poca acqua per dare origine ad un nugolo di zanzare. Se nel tuo giardino ci sono tombini sede di ristagni di acqua puoi facilmente risolvere con apposite zanzariere a saracinesca.

Si tratta di misure totalmente meccaniche. Si applicano delle saracinesche all’interno del tombino le quali, una volta azionate, permettono il passaggio di acqua e detriti richiudendosi al termine del deflusso. Così si impedisce alle zanzare di raggiungere l’acqua stagnante per la deposizione delle uova.

Rimedi anti zanzare fai da te: larvicida naturali e rimedi omeopatici

Per la gestione dei ristagni puoi usare un normale e sicuro larvicida. Il Bacillus Thuringiensis var. israeliensis (B.t.i) è una delle metodologie a minore impatto ambientale per il controllo delle zanzare.

Si tratta di un batterio scoperto nel 1976 in Israele. Il B.T.i. è il larvicida in assoluto più selettivo tra quelli attualmente in commercio e non ha grande attività residuale. In condizioni normali la sua attività si estende per 2-3 giorni dopo l’applicazione. In acque poco inquinate ad elevate concentrazioni ne aumentano la persistenza e la residualità. Ci sono in commercio compresse a lento rilascio che possono consentire una residualità per 20-30 giorni.

Il B.T.i. non è assolutamente in grado di propagare alcuna infezione né di dare tossicità sugli animali non interessati. Non ha alcun effetto tossico sul sistema nervoso centrale o periferico.

Invece, diversamente da quanto si crede, non vanno bene le soluzioni in rame, il quale inquina ed è efficace solo in quantità consistenti.

Infine, un rimedio omeopatico può essere l’assunzione orale di Ledum Palustre, il quale rende l’odore del proprio sudore sgradevole ai recettori delle zanzare e non alle persone e risulta particolarmente adatto per i bambini.

Rimedi anti zanzare fai da te

Il Ledum Palustre, acquistabile in erboristeria, deve essere assunto con costanza e i primi effetti si vedono a distanza di qualche giorno. L’assunzione deve avvenire a stomaco vuoto, i globuli non devono essere toccati con le mani e sono da sciogliere sotto la lingua. È importante continuare ad assumerlo per tutto il periodo in cui si vuole essere protetti dalle zanzare.

Le dosi consigliate sono le seguenti: 5ch-9ch, equivalenti a 3 granuli alla volta per 3-4 volte al giorno.

Ovviamente, come spesso avviene per i rimedi omeopatici, il riscontro dipende dalla persona e dal suo metabolismo, in quanto non tutti gli individui sudano allo stesso modo.

Vi ricordiamo che l’articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo

fonte: greenme.it / wikipedia.it

Se vi sono piaciuti questi pochi e semplici consigli sui rimedi anti zanzare fai da te, mettete il MI PIACE alla nostra Pagina Facebook, per rimanere sempre aggiornati, oppure potete consultare la nuova sezione dell’archivio ricette: lì potrete cercare e consultare tutti i vari post catalogati per categoria: Antipasti, Primi Piatti, Secondi, Contorni, Dolci, Panini & Pizze, Le vostre ricette e Salse e condimenti!!
Vi suggeriamo di visitarlo spesso, visto che è sempre in costante aggiornamento!

Home

This error message is only visible to WordPress admins
Error: No posts found.